Eremo delle Grazie, un luogo magico nel cuore dell’Umbria

L’Eremo delle Grazie è una delle dimore storiche in vendita più affascinanti in Italia, direttamente dal V° secolo un luogo di straordinaria suggestione, visitato da Michelangelo, nel cuore dell’Umbria a Spoleto. Divenuto nel tempo Dimora Storica di circa 1.200 mq coperti più spazi esterni con piscina e meravigliose terrazze diversamente attrezzate. Amorosamente conservata e restaurata come luogo di ospitalità unico sia per soggiorni raffinati nel silenzio e nell’eleganza che per eventi assolutamente da ricordare.

Da sempre l’Eremo delle Grazie è innanzitutto un luogo di isolamento dal mondo esterno, che già nell’architettura invita ad un distacco dall’ordinario.
Questo splendido Relais Umbro dispone di diversi locali che possono ospitare riunioni e il servizio attento ma discreto è premessa di un soggiorno confortevole: è luogo ideale per ospitare corsi di formazione, meeting, presentazioni, piccole manifestazioni, esposizioni ed incontri di lavoro in genere.

Situato nel cuore della campagna spoletina, immerso in un folto bosco di antichi lecci l’Eremo delle Grazie è un luogo suggestivo e ricco di fascino, che offre un’ imperdibile opportunità di investimento immobiliare in Umbria grazie alla magica atmosfera perfetta per organizzare feste, ricevimenti ed eventi in assoluta tranquillità e privacy. La terrazza panoramica, con una capacità di 150 persone è perfetta per allestire un raffinato buffet all’aria aperta mentre le sale interne hanno una capienza complessiva di circa 70 persone. Lo spazio intorno alla piscina può essere utilizzato per un gradevole after-dinner, con musica e open bar.

Le 10 camere sono disposte su due piani; nel rispetto delle norme che tutelano le Dimore Storiche, l’Eremo delle Grazie non dispone di ascensori. Ogni stanza porta il nome di un frate: Serafico, Gelsumino, Cherubino, Ginepro, Gaudenzio.
Una lunga galleria ricca di mobili antichi e curiosità porta all’ingresso delle stanze del primo piano che sono state ricavate nel 1921 dall’unione delle antiche celle dei monaci: sono oggi suites romantiche e accoglienti, ognuna diversa dall’altra e con una propria storia.
Al secondo piano si trovano le camere della Mansarda ricavate negli anni ’70 dai locali che dal 1815 al 1860 ospitarono la Scuola di Belle Arti fondata dal canonico Landini. Ognuna di loro ha un salottino con delle caratteristiche finestrelle che guardano la valle ed è dotata di aria condizionata.
Tutte le camere sono arredate con mobili d’epoca e stoffe umbre, sono dotate di telefono e connessione wi-fi. Nessuna camera ha il televisore per evitare di turbare l’atmosfera dell’eremo.

Potrebbe interessarti anche:

Castello tra Parma e Milano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre proposte